ARBITALIA 

Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka Shėn Mitri / Notizie da San Demetrio Corone
 

UN ALTRO DANNO ALL'AFFRESCO DI SAN NILO

Ancora un  danno al patrimonio artistico locale. E’ di questi giorni la notizia del distacco di un altro pezzo dell’affresco dell’eremo di San Nilo di Rossano, in localitą Sant’Elia, raffigurante il Santo orante davanti a Cristo sulla croce.

A darne la notizia sono i responsabili del coordinamento dell’Udc sandemetrese,  che da anni denunciano lo stato di abbandono e di degrado in cui versa l’antico eremo, sollecitando tutti i cittadini, le associazioni, i partiti e l’amministrazione comunale a trovare strategie e intese comuni al fine di reperire fondi utili alla riparazione degli affreschi e preservarli dalle intemperie e dai danneggiamenti ad opera dell’uomo che, si sono verificati negli ultimi dieci anni. “Facendo un estremo appello a tutte le persone sensibili e sperando in un appoggio istituzionale, quale quello dell’Amministrazione comunale che nelle sue diverse giunte ha mostrato sempre insensibilitą nel corso degli anni - recita la nota Udc - per il senso di responsabilitą che ci contraddistingue, ci mettiamo a disposizione affinché si possa collaborare per riparare questo sfregio al nostro patrimonio artistico che deturpa l’immagine culturale del nostro paese”.

L’affresco si trova all’interno di una antica cappella eremitica, costruita dai monaci del monastero di Sant’Adriano nel XVI o XVII secolo in memoria del loro confratello Nilo. Di essa, oggi, rimangono solo  i secolari ruderi. L’elemento artistico pił interessante č  un evanescente affresco raffigurante il Santo rossanese in una grotta, genuflesso e orante di fronte a Cristo. L’affresco č stato pił volte oggetto di inauditi atti vandalici.

Adriano Mazziotti

 

priru / torna