ARBITALIA 

Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka Shėn Mitri / Notizie da San Demetrio Corone
 

MOSTRE DELLO SCULTORE HEVZI NUHIU A PRISHTINA, DURAZZO E SARAJEVO

Sarą la mostra pił importante e anche la pił emozionante  della sua carriera di artista, quella che lo attende nella sua terra d’origine, il Kossovo. La prima esposizione dei lavori  in legno del maestro Hevzi Nuhiu nei luoghi dove č nato aprirą i battenti tra qualche giorno a Prishtina, capitale della neorepubblica del Kossovo, allestita nella sale  della biblioteca nazionale su  interessamento del Ministero della Cultura. Dalla capitale kossovara, la vernissage si trasferirą  a Durazzo (Albania) Presheve (Serbia) e a Sarajevo (Bosnia-Erzegovina). Da qui il titolo della mostra “Il lungo viaggio nei balcani”.  A inaugurare la personale dell’artista, residente a S. Demetrio Corone dal 1983, ci saranno l’ambasciatore del Kossovo a Roma, Albert Prenkaj; il direttore della biblioteca nazionale di Pristina, Sali Bashota; l’ambasciatore d’Italia in Kossovo, Michael Giffoni e il coordinatore della biblioteca nazionale, Liridon Shala. In Albania Nuhiu sarą ricevuto da Visar Zhiti, ministro degli Esteri e da padre Lush Gjergji, biografo di Madre Teresa; a Sarajevo dall’ambasciatore d’Albania Flamur Gashi.

La mostra itinerante č un’altro  riconoscimento per lo scultore  kossovaro, conosciuto e apprezzato nelle comunitą italo-albanesi, in Italia e all’estero, dove ha saputo  guadagnare le pagine di numerose riviste d’arte. Il maestro Nuhiu,  č anche autore di una originale iniziativa: il museo a cielo aperto. 

Si tratta di una ventina  di sculture in legno, disseminate nel centro urbano, qualcuna anche nelle contrade, ricavate in massima parte sui tronchi di alberi o posizionate lungo le principali arterie viarie urbane.

Adriano Mazziotti

 

priru / torna