Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

PORTOCANNONE - CARRESE 2006

L’ultima carrese del 2006 si tinge di bianco-azzurro.

Il carro dei giovani  torna a vincere dopo solo un anno dall’ultima sconfitta.

CRONACA DELLA CORSA

Dopo la religiosa benedizione da parte del parroco  sul sagrato della chiesa, i due carri (Giovani dai colori bianco-azzurro e Giovanotti dai colori giallo-rosso), si avviano verso il luogo della partenza.

Al via, dato dal sindaco, i due carri partono in modo impeccabile ma la maggiore vivacitą dei buoi bianco-azzurri, fa si che il distacco iniziale di 25 metri dai Giovanotti, partiti avanti dopo che il sorteggio mattutino era stato a loro favorevole facendoli partire in 1° posizione, si annulli solo dopo poche centinaia di metri.

La svolta della corsa arriva a circa metą del percorso (circa 3,5 chilometri totali) quando un improvviso cedimento fisico di uno dei due buoi giallo-rossi e la prontezza e bravura dei carristi bianco-azzurri, fa si che il sorpasso si concretizzi.

Da quel momento in poi la corsa dei Giovani č stata una vera e propria parata trionfale verso il traguardo posto all’altezza dell’arco antistante la chiesa. Una volta tagliato il traguardo i carristi dei Giovani vengono invasi dalla gioia dei tifosi che festeggiano con corri e bandiere dai colori bianco-celesti.

Al carro vincitore viene consegnata la coppa e lo stendardo con raffigurata l’immagine della vergine Maria di Costantinopoli, ma l’onore pił grande per il carro vincente e quello di portare in processione, il giorno seguente alla corsa, il quadro della Santa patrona.

Costantina Di Legge

 

Priru /Torna