Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

SAN DEMETRIO CORONE

ATTI VANDALICI: DETURPATA UNA SCULTURA DELL’ARTISTA HEVZI NUHIU

PRESA A SASSATE LA STATUA IN PIETRA LECCESE NEL PIAZZALE ANTISTANTE IL COLLEGIO; DANNEGGIATA LA TESTA

Una scultura in pietra raffigurante un uomo in preghiera situata nei pressi del Collegio di Sant’Adriano, antistante al piazzale della Basilica di San Nilo, č stata gravemente danneggiata da persone sconosciute.

La statua probabilmente č stata presa a sassate e deturpata nella parte del viso, che č stato staccato dal resto del corpo.

La statua fa parte di un serie di opere che l’artista sta completando nei pressi del collegio e in altre strade del paese, realizzate alcune in legno ed altre in pietra con una libertą poetica singolare che lega presente e passato e descrive momenti di effusioni tra realtą ed astrazione.

Lo scultore ha denunciato l’accaduto ai carabinieri di San Demetrio Corone che stanno svolgendo indagini, seguendo varie piste da quella vandalica, personale a quella religiosa. Non č la prima volta che a San Demetrio avvengono danneggiamenti di opere di ispirazione arberesh.

Gią tempo fa il busto in pietra di Scanderberg, l’eroe nazionale albanese, č stato divelto dalla base che lo reggeva e gravemente danneggiato.

Hevzi Nuhiu, nato in Kossovo, 49 anni fa, vive dal 1983 a San Demetrio dove si č sposato e ha un figlio.

Ha esposto le sue opere in numerose mostre in Italia e all’estero e nel 1993 ha vinto il Premio Internazionale Scanderberg nella sala della Protomoteca in Campidoglio a Roma.

Ha affinato la sua esperienza con il pittore albanese Ibrahim Kodra di recente scomparso. 

 

Giovanni Luca Baffa

priru / torna