Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

UNA STATUA DI CRISTO A PROTEZIONE DEL PAESE

Da tempo i fedeli di San Demetrio sentivano l’esigenza di avere un simbolo religioso a cui guardare anche da lontano e a cui potersi rivolgere nei momenti di necessità e di sconforto. Un simbolo che potesse essere visibile anche dalla pianura di Sibari o dalle montagne del Pollino. Un riferimento costante che potesse proteggere il paese che con le sue braccia aperte potesse accogliere tutti coloro che da fuori si dirigono verso San Demetrio. Un simbolo a cui potersi rivolgere e poter dire, “lassù qualcuno ci ama”.

Facendosi interpreti delle esigenze dei fedeli, un comitato guidato da Michelangelo Sposato, ha deciso di collocare una statua raffigurante il Cristo Redentore, nel rione “Murmuricca” il più antico di San Demetrio, situato nella parte più alta del centro abitato. La struttura in conglomerato cementizio bianco, è alta sei metri dalla base e pesa 25 quintali. Sorgerà accanto ad una vecchia cappella e ad un edicola votiva dedicata alla Madonna di Schiavonea. Di notte dei fari collocati a terra e sulla base quadrata, illumineranno la statua conferendogli un aspetto particolare, rendendola più visibile anche di notte e da lontano.

L’acquisto del Cristo redentore e le spese per la messa in posa, saranno sostenute da elargizioni dei fedeli del paese. La progettazione e il montaggio sono stati preparati dall’ingegnere Saverio Viola.

Giovanni Luca Baffa

priru / torna