ARBITALIA 

Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka Shėn Mitri / Notizie da San Demetrio Corone
 

LUTTO NELL’EPARCHIA

LA MORTE DELL’ARCHIMANDRITA FIORENZO MARCHIANŅ

 

Il 12 settembre 2015, apodosis della festa della Nativitą di Maria Ss.ma, ha chiuso la vita terrena, nel Convitto Ecclesiastico di Firenze, l’Archimandrita Fiorenzo MARCHIANŅ, all’etą di 78 anni.

Come servo fedele ed operaio laborioso nella vigna del Signore, l’Archimandrita Fiorenzo ha atteso, con la fiaccola ardente, la venuta del Signore.

Era nato a Bagolino (Brescia) il 29 luglio 1937, da Francesco e da Baffa Maria Luisa. Dopo aver frequentato il Seminario di San Basile e di Grottaferrata, nel 1955 era entrato nel Pontificio Collegio Greco di Roma per compiervi gli studi di Filosofia e di Teologia alla Pontificia Universitą Gregoriana.

Venne ordinato Sacerdote a Roma da Mons. Giovanni Mele il 2 dicembre 1962.

Rientrato in Diocesi per qualche anno, nel 1964 fu destinato come Parroco della Comunitą greca di Cargčse (Corsica) dove rimase per oltre 40 anni, adoperandosi con zelo ed operositą al rinnovamento della vita religiosa della popolazione di Cargčse.

Ha contribuito con la sua opera e il suo lavoro pastorale a fare cadere qualsiasi barriera di separazione tra le due Comunitą greca e latina, di cui egli era il solo responsabile, saldandole nell’amore di Dio.

Le loro due Chiese parrocchiali, situate in due collinette, l’una di rimpetto all’altra, grazie alla sua attivitą vissero in perfetta armonia.

In questo clima di fraternitą i fedeli di Cargčse di ambo i riti si sono stretti, il 21 ottobre 1973, nella Chiesa parrocchiale greca di “S. Spiridione”, attorno al loro pastore per dimostrargli la loro gioia nel vederlo insignito del titolo di Archimandrita da Mons. Giovanni Stamati.

La cordialitą, l’immediatezza, il senso dell’ospitalitą, l’amore al decoro della casa di Dio, sono le doti che hanno caratterizzato la vita dell’Archimandita Fiorenzo.

Lunedģ 21 settembre, alle ore 10,00 presiedo la Divina Liturgia in suffragio dell’anima di questo confratello nella Chiesa Parrocchiale di S. Demetrio Corone, suo paese di origine.

 

S. E. Donato Oliverio, vescovo dell’Eparchia di Lungro

 

(testo estrapolato dalla circolare del vescovo del mese di settembre 2015)

 

priru / torna