Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  

ARBITALIA news

 

ELETTA LA MISS CHE  CONCORRERA’ ALLE FINALI REGIONALI  PER IL TITOLO DI MISS ITALIA

La scelta della giuria cade sulla diciannovenne di Castrolibero Emanuela Gigliotti

19 anni, capelli lunghi, occhi verdi, altezza 1,75, espressione trasognata, sono i segni distintivi di Emanuela Gigliotti, la ragazza di Castrolibero uscita vincitrice dalla selezione effettuata domenica 21 luglio a Spezzano Albanese che le consentirà il passaggio alle 10 finali regionali da cui usciranno le concorrenti che rappresenteranno la Calabria al più antico e prestigioso titolo di bellezza nazionale, quello di Miss Italia inventato 64 anni fa dal calabrese di Santa Caterina dello Jonio (Cz), Enzo Mirigliani. La bellissima Emilia che non riusciva a nascondere la forte emozione, è iscritta al primo anno di ingegneria gestionale presso l’Unical, ha alle spalle 11 anni di danza classica e sogna di diventare ballerina.

La kermesse svoltasi nella cornice favolosa del teatro comunale all’aperto, intitolato alla memoria del regista televisivo spezzanese Vincenzo Pesce, ha avuto un prevedibile successo di pubblico, grazie anche alla conduzione perfetta della serata affidata ad un presentatore d’eccezione, Luigi

Grandinetti di Telespazio Calabria che si è avvalso della collaborazione di Eugenia Sulla, il volto femminile che ha rappresentato la nostra regione a Salsomaggiore nell’edizione 2002.

La bruna Eugenia, arbëreshe di San Nicola dell’Alto in provincia di Crotone, non ha mancato di sottolineare di fronte al pubblico arbëreshe di Spezzano la  propria peculiarità etnica emersa anche in Tv con un saluto in lingua albanese, quando Fabrizio Frizzi l’intervistò al termine della serata che la vide classificata fra le prime 15 bellezze d’Italia. Complessivamente 20 le ragazze provenienti da località diversissime della Calabria che hanno sfilato di fronte ad un pubblico calorosissimo che gremiva le gradinate del pur capiente teatro (esperti hanno calcolato la presenza di non meno di 3.500 persone). Il supporto promozionale e quello tecnico della serata è stato garantito dalla professionalità di Maria Rosaria Gairo e Tullio Lenti, rappresentanti di Rlb (Radio Libera Bisignano), la radio ufficiale di miss Italia in Calabria.

La qualificata giuria presieduta dal primo cittadino del comune arbëresh Marcello Corsino e composta, fra gli altri, dall’assessore alla cultura Carolina Luzzi e dal sindaco di Santa Sofia d’Epiro Gennaro Nicoletti, non ha avuto dubbi nell’individuare nella concorrente n° 5 la ragazza che potesse degnamente rappresentare la Calabria nelle successive selezioni che si concluderanno di fronte ad una ben più vasta platea televisiva e internazionale. Assieme alla neoreginetta di bellezza a cui è andato il titolo di “Miss Sga Spezzano Albanese” messo in palio dal promoter Angelo Sisca, sono state designate, con scarti minimi di voti, “Miss Rocchetta” Angela Pellegrino, “Miss Cotonella” Concetta Calmieri di Lametia Terme, “Miss OK” Giuseppina Corrado di Villapiana e “Miss Wella” Selena Fata di Castrovillari. Visibilmente soddisfatto Beniamino Chiappetta, l’organizzatore ufficiale delle selezioni calabresi di Miss Italia negli ultimi 10 anni che ha portato ad un crescendo di successi le rappresentanti bruzie. Questo battesimo spezzanese della olimpiade della bellezza, conferma la vitalità del concorso nato dalla fantasia di Mirigliani nel 1939 che ha portato alla ribalta nazionale e internazionale personaggi dello spettacolo e del cinema che restano nella storia di questo nostro Paese quali, fra le tante, le bellissime, fascinose e bravissime Lucia Bosè, Silvana Mangano, Gina Lollobrigida, Eleonora Rossi Drago, Silvana Pampanini, Maria Grazia Buccella, Sofia Loren, Giovanna Ralli, Stefania Sandrelli, Alba Parietti, Sabina ciuffini, Anna Falchi, Maria Grazia Cucinotta, Simona Ventura, Roberta Capua, Sabrina Salerno, Luisa Corna, Martina Colombari.

La serata è stata allietata dalla performance spumeggiante del cabarettista Totonno Chiappetta, un personaggio in bilico fra teatro popolare e commedia dell’arte che ha raccolto, come sempre, gli applausi a scena aperta.

Beniamino Chiappetta, il vero motore di questa brillante performance artistica condotta da un decennio in Calabria, ha ringraziato tutto il pubblico presente, i numerosi sponsor privati che hanno reso possibile la manifestazione, in primis l’assessorato alla cultura del comune arbëresh che ha concesso il proprio patrocinio e l’imprenditore spezzanese Angelo Sisca della “SGA”, originario di San Sofia d’Epiro, che ha reso possibile questa tappa di Miss Italia nel comune arbëresh di adozione.

Raffaele Fera

priru / torna