Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
ARBITALIA presenta
Gli Arbëreshë della Calabria - SPEZZANO ALBANESE
 

BICI IN CITTA’ ALLA SUA QUARTA EDIZIONE

Una gran folla multicolore di dilettanti delle due ruote partecipa all’iniziativa del Bashkim e del Training Club

«Tanti amici, tutti in bici». Con questo coinvolgente slogan, come ogni anno in questo periodo il Bashkim ha chiamato a raccolta gli appassionati della bicicletta per trascorrere una mattinata diversa a cavallo delle due ruote.

Domenica scorsa in Piazza della Repubblica, a Spezzano Albanese, si sono dati appuntamento oltre 150 iscritti all’entusiasmante performance per le vie cittadine. La manifestazione non competitiva, ideata, organizzata e gestita dall’associazione sportiva “Training Club” (che si avvaleva, per l’occasione, dell’alto patronato del Presidente della Repubblica, del Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca), e dall’associazione culturale Bashkim Kulturor Arbëresh, è diventata ormai un classico appuntamento che attira un sempre maggior numero di amanti delle due ruote. 

La “carovana” degli appassionati era più che altro una folla multicolore con una gran voglia di “invadere”, una volta tanto lo spazio solitamente riservato alle auto. Tanti gli applausi della folla convenuta, specie al più giovane partecipante, Salvatore Lento di Terranova da Sibari, cinque anni e ai due più anziani, Michele Peluso, (dirigente del Bashkim), classe 1941 e Gino Mauro di appena un anno più piccolo.

A pedalare per le salite e le discese del centro arbëresh, si sono visti anche altri esponenti del Bashkim, quali il Prof. Giovanni Pittari e lo stesso Prof. Francesco Marchianò, un habitué delle due ruote.

Dopo un giro di circa dieci chilometri per le principali vie del paese, la passeggiata si è festosamente conclusa in piazza della Repubblica, ove era stato predisposto un percorso obbligato per una gara di abilità riservata ai 35 partecipanti di età compresa fra i sei e i tredici anni.

 Nel corso della manifestazione, sotto la guida di personale esperto della palestra Training club, gli istruttori Maria de Luca, Yuri Ribecco e Paolo Cucci, hanno assistito un gruppo di 24 volontari che, accompagnati da musiche ritmiche, si sono misurati in diverse discipline sportive quali lo “spinning”, il “body pump” e il “total body workout”, anche con l’ausilio degli specifici attrezzi ginnici appositamente messi a disposizione dalla palestra Training club.

Il presidente del Bashkim Kulturor Arbëresh, dott. Giuseppe De Rosis, nell’evidenziare il consolidato grado di collaborazione con la società sportiva Training Club, ha specificato che la manifestazione «E’ stata una splendida occasione per stare in compagnia, grandi e piccoli, utilizzando lo sport come mezzo di aggregazione, per riscoprire, nel rispetto dell’ambiente, le arterie principali del paese, ma anche le stradine dimenticate, convinti come siamo che anche lo sport è cultura».   

Di fondamentale importanza allo svolgersi della manifestazione, è stato il supporto organizzativo garantito dai vigili urbani e dal corpo dei vigilantes della “Lisa” (Lega italiana per la salvaguardia ambientale) che opera per la difesa e la salvaguardia del territorio. Come sempre, il supporto medico di pronto intervento, era garantito dai “volontari del soccorso” della locale sede della Croce Rossa Italiana, diretta dall’ispettrice Filomena Venneri.

Raffaele Fera.

priru / torna