Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
ARBITALIA presenta
NOTIZIE lajme NOTIZIE lajme
LAJME notizie Lajme notizie
da e per IL MONDO ALBANESE
 
Gli Arbëreshë della Calabria - SPEZZANO ALBANESE
 

CORO POLIFONICO AL SANTUARIO

Il variegato programma natalizio realizzato dall’amministrazione comunale cittadina, anche in collaborazione con altri enti e associazioni presenti sul territorio, si avvia a conclusione con una suggestiva performance del coro polifonico di Cosenza “Aura Artis” che nella serata del due gennaio si è esibito nel Santuario della Madonna delle Grazie. L’assessore alla cultura, Carolina Luzzi, ed il rettore del Santuario, Padre Lorenzo Bergamin, non potevano scegliere sede più appropriata per un programma tutto dedicato a canti di ispirazione natalizia che comprendeva famosissime partiture tradizionali spesso anonime, quali “Adeste Fideles”, Jinngle Bells”, Ninna Nanna Russa”, I Wish you a Merry Christmas”, oltre al “Pater Noster” di Russo, “Silent Night” di Gruber, White Christmas” di Barlin, “In notte placida” di Couperin, “Natività” di Ramirez, “Killing me Softly” ed altre ancora. In tutto 16 brani per due ore circa di spettacolo che il complesso vocale ha eseguito fra gli applausi dei numerosi fedeli raccoltisi nel Santuario dedicato alla Madonna delle Grazie, patrona di Spezzano Albanese.

Il coro polifonico “Aura Artis” col suo repertorio di musica sacra gia eseguita in altre parrocchie del cosentino, oltre che in varie altre città d’Italia, si è mostrato all’altezza delle aspettative. Magistralmente diretto da Saverio Tinto, il coro, il cui perfezionamento vocale è affidato al baritono Enrico De Luca, comprende le soprano Rosellina Ferraro, Manuela Greco, Gemma Lombisani (voce solista), Mariella Molinaro, Olga Rovito, Teresa Scagliola, Francesca Scarpelli, Susanne Volpintesta; i contralto Marilena Caruso, Alessandra Ferrari, Vera Macchione (voce solista), Elisa Marchio, Caterina Selvaggio, Paola Samarelli; i tenori Vincenzo Bastone, Lucio Prete, Alessandro Vuono, e i bassi Achille Cioffi, Luigi Mazzuca e Roberto Mendicino.

Questo organico permette al coro, costituitosi oltre sei anni fa, di effettuare la quadripartizione canonica delle voci. Il suo repertorio, comprendente brani assai eterogenei e per certi versi desueti, abbraccia autori classici, moderni e contemporanei. Ha partecipato a varie rassegne nazionali di musica vocale, risultando vincitore a Cosenza della V^ rassegna di musica contemporanea “Bela Bartok” e della 1^ rassegna nazionale giovani esecutori. Ha inoltre vinto il 3° premio al concorso nazionale per cori polifonici “S. Bartolomeo” di Benevento.

Al termine dell’esibizione conclusasi con il bis di “Silent Night”, padre Lorenzo Bergamin, nel ringraziare i fedeli e l’amministrazione comunale per la felice scelta del Santuario, ha comunicato che il prossimo 3 aprile, a conclusione della festa patronale, sarà emesso dalle poste italiane un francobollo celebrativo del valore di 41 cent. di euro, con l’effige della Madonna delle Grazie. Maggiori dettagli si possono avere visitando il sito internet http://www.santuari.it/spezzano/

                                                                            Riccardo Fera.

priru / torna