Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
ARBITALIA presenta
Gli Arbëreshë della Calabria - SPEZZANO ALBANESE
 

ARMONIE SOTTO LE STELLE PER MARIO GULLO

L’artista originario di Spezzano, incanta il pubblico del teatro comunale

Col concerto per chitarra e violino tenuto dai maestri Mario Gullo e Natalia Furnari, il programma estivo “Spezzano è …” ha esaurito il cartellone dai contenuti strettamente culturali. La manifestazione concertistica svoltasi sempre nel teatro comunale “Vincenzo Pesce”,  il 20 agosto scorso, è stata organizzata dal Bashkim Kulturor Arbëresh” l’associazione culturale no profit attualmente diretta da Giuseppe de Rosis, che opera sul territorio dal 1984.

Come tutte le altre iniziative, anche questa è stata resa possibile grazie al patrocinio dell’Assessorato Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, dell’Assessorato Comunale alla Cultura e col contributo determinante della Banca di Credito Cooperativo della Sibaritide. Per il protagonista della serata, Mario Gullo, si è trattato di un ritorno alle radici, visto che egli è originario di Spezzano Albanese.

Il maestro Mario Gullo, diplomato in chitarra classica nel 1989 presso il conservatorio “G. Verdi” di Milano col massimo dei voti sotto la guida del maestro Ruggiero Chiesa, si è distinto nei numerosi concorsi nazionali e internazionali, ai quali ha partecipato, classificandosi sempre ai primissimi posti. Intensa l’attività concertistica svolta in Italia e all’estero. Fra le tante partecipazioni spiccano quella del ‘92 all’East &West artist prize di New York e nel ’97 l’esecuzione in concerto dei venti Studi di F. Sor e nel ’99 la collaborazione con l’orchestra sinfonica italiana in occasione del concerto di fine millennio a Kuala Lumpur, con i solisti Griminelli, Gillian, Humprey, Ball. Alterna l’attività concertistica a quella didattica. Ha in corso di pubblicazione una sua trascrizione per Ensemble di chitarre.

La performance di Gullo si è svolta col contributo determinante del maestro di violino Natalia Furnari, diplomata al conservatorio “A. Buzzola” di Adria, sotto la guida del maestro Elio Orio. La giovanissima concertista collabora con numerose orchestre, fra  cui quelle di Torino, Alessandria, Asti, Novara, Cuneo, della Cattolica di Milano e quella giovanile dell’Academia musicale albanese.

I brani in programma di Piazzolla, Albeniz, Torrefa, Villa-Lobos, G. Scheidler, Paganini, De Andrè, Lennon – Mc Cartney, Piazzola, Morricone, Sting e “Star of the nigth” dello stesso Mario Gullo (scritto in collaborazione con P. Troncassi), hanno riscosso l’approvazione entusiasta del pubblico che  affollava il teatro comunale.

Al termine dell’esibizione e dopo il bis di rito, il Presidente dell’Associazione culturale Bashkim, Giuseppe de Rosis ha offerto all’artista spezzanese un pregevolissimo bassorilievo raffigurante il profilo dell’eroe nazionale albanese, Giorgio Castriota Skanderbeg, opera di Luigi Rizzo, artista nella lavorazione del legno, mentre Natalia, co-protagonista della serata, ha ricevuto un classico bouquet di rose rosse.

Nel corso della serata il Bashkim Kulturor Arbëresh, nel quadro dell’iniziativa denominata «Gjaku nëng bëhet ujë» (il sangue non diventa acqua), ha distribuito al pubblico presente un pieghevole che sponsorizza l’iniziativa volta alla raccolta di fondi per il completamento della  costruzione in Albania dell’Ospedale di “Nostra Signora del Buon Consiglio”. La sua realizzazione era uno dei sogni di Madre Teresa di Calcutta.

Raffaele Fera

priru / torna