Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
 

Centro Studi e Ricerche

Francesco Grisi

Tel. e Fax 099 5910754 - 099 5925239 - 338 9108211 - 0981 953264 - 349 4282197

 

Con il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, il Centro Studi e Ricerche "Francesco Grisi", diretto da Pierfranco Bruni, ha avviato il progetto su:

"Il Sud e i luoghi della memoria della cultura contadina".

Un importante intervento sulla storia dei territori.

L'intera ricerca sarą curata e coordinata dal calabrese Pierfranco BRUNI

Il Ministero delle Politiche Agricole ha concesso il suo Alto Patrocinato al progetto del Centro Studi e Ricerche "Francesco Grisi" riferito a "I luoghi della memoria della cultura contadina". Il Centro Studi e Ricerche, diretto da Pierfranco Bruni, ha ideato la ricerca basata su alcuni riferimenti storici e antropologici con lo scopo, tra l'altro, di ridefinire culturalmente alcuni modelli della realtą del mondo agricolo e rurale.

"Si tratta di uno studio articolato, sottolinea Pierfranco Bruni il quale coordinerą le fasi del progetto di studio, che tocca aspetti pił eterogenei del problema e pone al centro sostanzialmente la storia del mondo contadino attraverso le varie epoche e i vari passaggi nel contesto meridionale. Il tutto, successivamente, dovrebbe essere sostenuto da una pubblicazione e da vari convegni con dei supporti didattici.

"Lo studio ha diversi indirizzi, chiarisce Bruni, che hanno una loro valenza sul piano territoriale. Come primo approccio questa ricerca si soffermerą sulla realtą meridionale ma in seguito certamente si estenderą ad altre realtą territoriali.

"Si punta ad individuare, conclude Bruni, i luoghi della memoria contadina: dai musei agli strumenti e agli utensili partendo proprio dall'etą arcaica attraverso un censimento sugli indirizzi e sui materiali. Ma ci sono diverse fasi che vanno sviluppate in termini proprio metodologici. Riguarda, in sintesi, la storia nei vari aspetti del mondo contadino - agricolo attraverso dei raccordi che interessano elementi antropologici. Si punta a programmare delle mostre con delle motivazioni che diano un seno particolare alla storia contadina del territori.".

Tra i punti che verranno sviluppati nel progetto, approvato dal Ministero, sono da menzionare i seguenti:

analisi del fenomeno e sviluppo dei territori; il ruolo culturale della civiltą contadina: dall'etą arcaica alla temperie greco - romana, dal Medioevo al Rinascimento, dal tardo Seicento alla tradizione romantica, il Novecento; i luoghi della memoria contadina: i musei della civiltą agricola; le biblioteche che hanno un particolare interesse riferito alla storia contadina; le strutture e gli strumenti contadini; il lavoro contadino; le tradizioni e la cultura popolare: testimonianze di una civiltą; i prodotti agricoli nel mondo antico: strumenti e tradizioni; la donna contadina dall'antichitą al contesto contemporaneo.

La ricerca č stata gią avviata e si avvale, oltre che del patrocinio del Ministero, anche del contributo operativo dell'Iral (Istituto di ricerca per l'arte e la letteratura).

priru / torna