Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
SHOQATA E KOMUNITETIT SHQIPTAR TE PADOVES E PROVINCES


Due iniziative per favorire l'inserimento lavorativo degli immigrati in Italia
Favorire l’integrazione socio-lavorativa dei cittadini stranieri attraverso iniziative mirate in linea con i regolamenti attuativi della legge Bossi-Fini. Questo l’obiettivo delle due iniziative avviate da Spinn (Servizi per l’impiego network nazionale), nelle province di Bergamo e di Lecce. Il Progetto del Ministero del Welfare per le politiche dell’occupazione è realizzato da Italia Lavoro.

Nel capoluogo lombardo è stata istituita la ‘Rete locale per la gestione integrata dei processi relativi all’inserimento lavorativo della popolazione immigrata nella provincia’. Una rete tra gli attori sociali che si occupano di immigrazione sul territorio provinciale alla quale collaboreranno scuole, associazioni imprenditoriali, agenzie di intermediazione di lavoro e servizi per l'impiego.
Il fine è costruire servizi di incontro tra domanda e offerta di lavoro per cittadini e imprese, utilizzando tecnologie informatiche che consentano di immettere i profili richiesti dalle imprese e le domande di lavoro dei cittadini disoccupati.
La scelta di Bergamo per la sperimentazione del progetto è dovuta ad un sistema economico avanzato e, soprattutto, alla rilevante presenza di cittadini stranieri. Infatti, nel 2002, in provincia di Bergamo, risiedevano 37.468 immigrati pari all'8,9% dell'intera Lombardia.

A dare il via al progetto il direttore generale per l’Impiego del Ministero del Welfare, Lea Battistoni, e l’amministratore delegato di Italia Lavoro, Natale Forlani. Presenti all’incontro anche il presidente della Provincia di Bergamo, Valerio Bettoni, il sindaco della città, Roberto Bruni, e il prefetto, Federico Cono.

Uno ‘Sportello immigrati’, invece, è stato attivato da ottobre nei centri per l’impiego di Lecce, Galatina e Poggiardo. Fornirà consulenza sul lavoro a extracomunitari disoccupati e datori di lavoro che hanno o che vogliano iniziare un rapporto di lavoro con cittadini stranieri.
L’iniziativa è stata presentata nella sede della Provincia di Lecce dall’assessore provinciale alle Politiche attive del lavoro, Mario Pendinelli, dal responsabile di
Italia Lavoro per la Puglia, Gerardo Giusto, dalla responsabile del coordinamento dei centri per l’impiego di Lecce, Adriana Margiotta, e da Maria José Mendes del Progetto Spinn.
L’obiettivo è migliorare il rapporto degli immigrati con le istituzioni pubbliche, favorire il loro inserimento lavorativo attraverso percorsi form ativi e azioni di supporto e realizzare nei centri per l’impiego condizioni e servizi che favoriscano la loro stabilizzazione.

priru / torna