Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI

Dipartimento per i beni archivistici e librari

Direzione Generale per i Beni Librari e gli Istituti Culturali

COMITATO NAZIONALE MINORANZE ETNICO - LINGUISTICHE IN ITALIA

ALTO PATRONATO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

 

SUCCESSO E CONSENSO DI UN PUBBLICO NUMEROSO E QUALIFICATO

ALL’INAUGURAZIONE  DELLA MOSTRA

“ARBERESHE. CULTURA E CIVILTA’ DI UN POPOLO” curata da Pierfranco Bruni

PRESENTATA dalle più alte cariche istituzionali del Ministero ALLA BIBLIOTECA CASANATENSE di Roma

Un ”viaggio” culturale alla riscoperta delle identità italo – albanesi

al centro della ricerca la Calabria

 

“Credo che l’iniziativa culturale sia di quelle che fanno gridare alla presa di coscienza ed è un successo annunciato”. Si è espresso in questi termini il sottosegretario ai Beni Culturali, Onorevole Nicolo Bono il giorno dell’apertura della mostra pannellare “Arbereshe. Cultura e civiltà di un popolo”, allestita a Roma alla biblioteca Casanatense fino al 4 febbraio con ingresso gratuito. “L’esposizione – ha poi continuato il sottosegretario –  rientra nel percorso culturale della tutela delle minoranze linguistiche. In questi anni abbiamo fatto molto anche per far conoscere la lingua italiana nel mondo, che comunque è la quinta lingua più studiata al mondo.  E dunque questa mostra è in piena sintonia con le strategie del Ministero. Inoltre credo che il metodo delle mostre pannellari sia molto efficace per spiegare un uomo di cultura o una minoranza etnica. E’ un percorso che dobbiamo continuare a fare e che dobbiamo esportare in altri territori dove sono presenti le minoranze etniche”.

Il percorso culturale sull’identità degli italo – albanesi, curato dal coordinatore scientifico della ricerca Pierfranco Bruni e organizzato dal Ministero per i Beni Culturali e dal Comitato Nazionale Minoranze  Etnico – Linguistiche in Italia, vuole affrontare il problema dell’appartenenza attraverso un “viaggio” letterario, storico, artistico, antropologico. Nel dettaglio la mostra  è un percorso  pannellare che racconta, in sintesi, la storia e la tradizione degli Arbereshe. Delinea un itinerario attraverso i codici della storia (grazie anche a tasselli sui personaggi importanti che hanno caratterizzato il mondo italo – albanese) e quelli della tradizione. Storia, Tradizione, Arte, Letteratura e Musica sono le sezioni che sono raccontate dalla mostra. La Mostra rientra in un Progetto che riguarda la valorizzazione del patrimonio storico, artistico, letterario delle Minoranze etnico – linguistiche in Italia, al quale lavora il Ministero per i beni e le attività culturali – Dipartimento per i Beni Archivistici e Librari – Direzione Generale per i beni librari e gli istituti culturali.

Tra i relatori della serata d’inaugurazione il professore Francesco Sicilia, Capo Dipartimento per i Beni Culturali e Paesaggistici, che ha sottolineato “come con questa mostra è stata data una organica visione della popolazione Arbereshe e che l’obiettivo è quello di far la stessa cosa  per le altre minoranze”.

Il Direttore Generale Luciano Scala  ha commentato come “l’iniziativa si inserisca nell’ambito della legge 420/97 relativa al coordinamento dei comitati celebrativi”. Inoltre ha ricordato che “attualmente le minoranze presenti sono 12 e gli Arbereshe sono presenti con circa 50 comunità”.

Infine il coordinatore scientifico della ricerca Pierfranco Bruni ha detto che “ la mostra dedicata agli italo – albanesi nasce da uno studio del 2001 – 2002 e si muove nel bacino del Mediterraneo dove entrano in contatto la cultura occidentale con quelle orientale, ma soprattutto ha fatto un  anticipazione sul prossimo studio che si occuperà dei catalani”

 

 

Roma, 20 gennaio 2006

 

Biblioteca Casanatense –  Info. 3293122380 – 06 6976031

 

priru / torna