ARBITALIA 

Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme tė tjera / Altre notizie
 

 

RINVENUTA DA ITALO ELMO UNA MAPPA CARTOGRAFICA DI FINE CINQUECENTO CON LE COMUNITĄ ITALO-ALBANESI

 

Lo studioso Italo Elmo ha rinvenuto un altro prezioso documento che riguarda in modo diretto le comunitą italo-albanesi  della Calabria Citra sul finire del Cinquecento.

Si tratta di una mappa cartografica, datata 1601, dove compaiono per la prima volta, in Calabria Citra, ben 20 localitą italo-albanesi:  Castroregio, Farneta, Platici, Fraseneto, Porcile, Civita, Lungro, Acquaformosa, S. Basile, S.Lorezo (S. Lorenzo), S. Soffia, S. Demitri con S. Adriano, La Macchia, Vacarizzi, S. Benedetto, La Rota, S. Martino, Cerzito, Cavallarizzo, Falconara e poi ancora Scarfizzi, S. Nicola de Laudo e S. Gio. de Pallogorio nella Calabria Ultra.

La mappa dal titolo "Calabria Citra Olim Magna Graecia", rinvenuta a Napoli, reca la data di pubblicazione 1601-1620, firmata dal noto grafico Giovanni Antonio Magini, dedicata all’Ill.mo Don Alfonso d'Este, Principe di Modena e Reggio.

La cartina, pubblicata in alcune edizioni specialistiche nel corso dei secoli, in dimensioni ridotte, non favoriva una  lettura semplice delle varie localitą.

La particolaritą e la preziositą della mappa rinvenuta, consiste proprio nelle sue dimensioni, pari a 2 metri e 56 centimetri per larghezza e 2 metri e 14 centimetri per lunghezza, dove si possono leggere in bella evidenza, tutte le localitą della Calabria Citra.

Il prezioso documento sarą stampato in poche copie, una trentina in tutto, nella dimensione di metri 1 e 05 cm. x metri 1, 26 cm.

 

priru / torna