ARBITALIA 

Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

IL RICORDO DI VAĒE ZELA

di Pino Cacozza

 

Tutta l'Arberia si inginocchia davanti alla figura emblematica di Vaēe Zela.

La cantante, usignolo del mondo albanese, si č spenta, addormentata nell'eternitą,

ma non nel cuore di tutti noi, migranti d'Albania,

non nella nostra memoria storica dove vibrano senza tempo le sue corde vocali melodiose.

Resta indelebile la sua figura nei miei ricordi di gioventł:

a San Demetrio Corone in occasione delle "Settimane di Cultura" degli anni '70, durante i primi incontri con i fratelli d'Albania, tra canti, danze e lacrime d'emozione,

in Albania quando iniziai la mia partecipazione ai Festival di Argirocastro e ai primi seminari di studi universitari.

Erano gli anni della mia formazione artistico-culturale e "Zonja Vaēe" era la regina del canto.

Ero incantato davanti alla sua semplicitą di donna e di artista. Ero impressionato dalla sua professionalitą e dai suoi gorgheggi.

Resto ora fermo e muto. Onore alla Voce della Grande Terra di Arber di cui lei č Figlia Sublime.

Eterna sia la tua memoria, sorella nostra indimenticabile e degna di beatitudine!

Pino Cacozza


 

priru / torna