ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka / Notizie da Lorenzo Zolfo
 

BARILE. L’AGLIANICO APPRODA A TORINO. APERTA UN’ENOTECA.

Barile.

Barile  cittą del vino, dove ha sede il Consorzio Viticoltori Associati del Vulture, continua a far parlare di sé, anche fuori regione.

Da circa un anno č stato inaugurato nella centralissima piazza Zara a Torino il locale “Barile-Barolo” e il circolo enogastronomico “il brigante”, una superba  enoteca che confronta  due vini di grande prestigio: il barolo e l’Aglianico del Vulture. L’ ideatore, di questa scommessa, non poteva che essere, un emigrante di Barile, un affermato professionista ingegnere, Raffaele Ciccullo nativo del centro arbereshe e residente da anni a Torino dove svolge la sua attivita’ in uno studio ben  avviato. Per amore della sua terra, la Basilicata, ed in particolare per il Vulture, ha creato una struttura enogastronomica che propone ai cultori e  turisti di enogastronomia due territori a confronto: il Piemonte e la Basilicata, con particolare riferimento al Vulture. Per questo motivo, il Comune di Barile per dare corso e corpo agli scambi interregionali ha con piacere incaricato il concittadino, Ciccullo a promuovere il territorio comunale e tutte le sue prerogative in particolare riferimento ai prodotti tipici locali, nel territorio piemontese e predisporre un programma di manifestazioni per promuovere i due territori. E, la scorsa settimana, una delegazione del Comune di Barile ha partecipato ad una serie di iniziative in Piemonte,per stringere rapporti di amicizia e di cooperazione con aziende vitivinicole, per avere riconoscimenti in campo nazionale. Il vice Sindaco, Giovanni Di Palma, di ritorno dal Piemonte, ha riferito: “L’enoteca Barile-Barolo costituisce, da oggi, un  punto di riferimento in Piemonte per la promozione del nostro vino Aglianico del Vulture, associato ai prodotti tipici, ed aderisce al circuito nazionale del go-wine  e vuole proporre il connubio tra il territorio e il vino stesso in chiave culturale. La struttura si prefigge anche lo scopo di organizzare viaggi nei paesi lucani e piemontesi, in quei scorci di paradiso, con tanti piccoli paesi, scrigni di cultura, storia, tradizioni e folklore, con l’intento di promuovere i territori delle due Regioni e permettere lo scambio artistico, culturale ed  enogastronomico. Solo uscendo dal proprio territorio riusciamo ad affermare sulla scena nazionale ed internazionale con certezza i nostri prodotti, frutto della generositą dei suoi vulcanici e dal sapere antico ed esclusivo dei viticoltori”

Lorenzo Zolfo

priru / torna