ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëvet të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka / Notizie da Lorenzo Zolfo
 

LA RIVISTA. “LA VOCE DI BARILE” A CURA DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO “GIOVANNI XIII”

Barile.

l’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII°” del centro arbereshe, da pochi mesi, pubblica un giornalino scolastico, edito dagli alunni della classe III A dell’Istituto, denominato “ La voce di Barile”. Questo giornalino contiene inchieste, articoli e curiosità riguardanti la scuola di Barile. Alla redazione del giornalino collaborano gli insegnanti Daniela Fuccella, nel lavoro di coordinatrice ed assemblaggio delle notizie e Rocco Telesca, che si incarica dell’aspetto grafico e di impaginazione e, naturalmente, gli alunni, che si cimentano a fare i giornalisti.

Gli articoli impaginati sono di varia natura, spaziano da interviste dirette, ad estratti di libri che parlano di amore e di avventure, non mancano argomenti di attualità, come il valore della vita, ed i pericoli derivati dall’uso di alcool, droghe e da storie dell’anoressia, le cause che influenzano il trend giovanile, lo sport come riscatto per i disabili. Ci sono anche pagine di musica, in questo mese di febbraio, c’è un articolo a cura di Dalia Botte, riguardante la musica Rap, il nuovo sound che si impadronisce dei mass-media. Altri notizie impaginate, parlano di scuola e territorio, come la visita dell’Istituto di Barile, insieme alla sede staccata di Ripacandida, a Roma in occasione dell’apertura dell’anno scolastico, alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napoletano e la questione meridionale ed il brigantaggio. Una pagina è dedicata alla scuola ed al tipo di insegnamento che si svolge in alcune nazioni europee, in questo mese di febbraio, si parla della scuola in Francia. Non manca l’angolo comico, con racconti in rima e barzellette. Per finire, c’è spazio anche per la poesia, con una pagina dedicata ai sentimenti dei ragazzi tradotti in versi. Sentimenti di amore, di gioia, di pace, contro la guerra.

Nella pagina iniziale di questo mese di febbraio, c’è l’intervista realizzata al Dirigente Scolastico, Gerardo Antonio Pinto, dal titolo, “Barile, analisi di una scuola”, fatta dalle alunne Isabella Stante e Mariangela Pascale. Ecco il contenuto dell’intervista: “ gestire una struttura, comprensiva di scuola materna, elementare e media, non è certo una delle attività più agevoli. E’ difficile, ma non impossibile, poiché bisogna avere un buon rapporto con i Docenti, Comuni e genitori. Oltre, ai continui cambiamenti annuali che investono la pubblica amministrazione scolastica, bisogna anche far fronte ai piccoli e grandi problemi che quotidianamente si presentano con regolare puntualità. La nostra scuola è carente di sala per rappresentazioni teatrali e convegni, ci vorrebbe una palestra più attrezzata ed arredi scolastici, che devono essere acquistati dal Comune, che il più delle volte, per difficoltà economiche, non riesce a soddisfare le nostre richieste. Gli atteggiamenti che detesto sono la superiorità e la prevaricazione, la maleducazione, specie, nei confronti dei docenti e dei compagni. Non esistono alunni ideali, ma alunni corretti, consapevoli dei propri diritti e doveri, che hanno comportamenti piacevoli nei confronti del personale direttivo, docente e della scuola in generale”.

Gli altri alunni che hanno contribuito alla realizzazione del giornalino sono stati: Cristina Fusco, Ferdinando Sonnessa, Giuseppe Carnevale, Pasquale Barbano, Monica Talia, Michele Strozza, Dalia Botte, Armando Esposito, Matteo Capuzziello, Anita Di Lorenzo e Fabiana Labellarte.

Lorenzo Zolfo

priru / torna