ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëvet të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka / Notizie da Lorenzo Zolfo
 

GINESTRA. GLI OPERAI FORESTALI DI GINESTRA ASSUNTI DALLA COMUNITA’ MONTANA DEL VULTURE SUL PIEDE DI GUERRA. CHIEDONO FLESSIBILITA’ DI LAVORO PER PRODURRE MEGLIO

Ginestra.

Nella giornata di venerdì scorso 18 maggio, i circa 31 operai forestali di Ginestra che lavorano per la Comunità Montana del Vulture, nel territorio di Ginestra, si sono riuniti in assemblea presso il Comune di Ginestra, alla presenza del Sindaco, Fabrizio Caputo e degli assessori, Tucciariello, Pompa e Del Franco, per preparare una richiesta di cambiamento dell’orario di lavoro.

Il cantiere di forestazione, è iniziato lo scorso 14 maggio e l’orario, come da contratto integrativo regionale, prevede 9 ore continuative, dalle 7 alle 16, per cinque giorni alla settimana, dal lunedì al venerdì, per un totale di 40 ore settimanali, per 101 giornate lavorative. La richiesta, inoltrata, all’Ufficio Forestazione della Comunità Montana del Vulture ed ai sindacati CGIL, CISL e UIL, in riferimento all’art. 9 ( orario di lavoro) del contratto collettivo nazionale di lavoro per gli addetti ai lavori di sistemazione idraulico-forestale ed all’art. 5 del contratto integrativo regionale, chiede, l’autorizzazione a svolgere l’orario di lavoro delle 40 ore settimanali distribuito per sei giorni alla settimana, dal lunedì al sabato, dalle ore 7 alle ore 13,30. La motivazione di questa richiesta scaturisce da problemi di carattere ambientale e di tipo produttivo. Gli operai forestali di Ginestra, con questa richiesta, intendono eliminare il lavoro pomeridiano, considerato poco produttivo, specie durante la stagione estiva, quando il caldo afoso prende il sopravvento sui lavoratori.

Una decisione questa, dei lavoratori forestali di Ginestra lodevole, anche se questa richiesta è partita da loro, contro le regole, col solo placet del sindacato CGIL e la contrarietà degli altri due sindacati. Sembra, comunque, che questa di cambiamento di orario di lavoro, abbia riscosso il favore anche degli altri operai forestali dei paesi limitrofi che fanno parte della Comunità Montana del Vulture. Anche l’Ufficio Forestale della Comunità Montana del Vulture sia propenso ad accettare tale richiesta di cambiamento orario di lavoro per migliorare le condizioni dello stesso lavoro, così come previsto dal contratto integrativo regionale.

Il Sindaco, Fabrizio Caputo, dopo una vivace discussione con i lavoratori forestali di Ginestra, avvicinato, ha detto: “la battaglia di questi lavoratori forestali è legittima e noi li sosterremo, però bisogna prima usare i canali della contrattazione. La flessibilità è una giusta richiesta della quale beneficeranno le migliori condizioni di lavoro e, di conseguenza, una migliore efficienza, in termini di tutela del territorio”.

Dice un lavoratore forestale con circa 30 anni di esperienza: “ nel bosco di Ginestra lavoriamo 7 settimane durante l’anno, soprattutto, in estate e col caldo afoso e sena respiro rischiamo di prendere dei malori. Nelle ultime ore della giornata non lavoriamo perché il caldo ci opprime. Ecco il motivo del cambiamento di orario, ci serve per produrre meglio”.

I forestali di Ginestra attenderanno un’altra settimana per avere risposte in merito, trascorso questo tempo, passeranno ad azioni di forza, senza escludere l’occupazione della sede della Comunità Montana del Vulture. Sembra che qualcuno dalla Comunità Montana abbia riferito che la convocazione con i sindacati avverrà dopo le elezioni amministrative. I forestali di Ginestra avranno pazienza di attendere?

Lorenzo Zolfo

priru / torna