ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëvet të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka / Notizie da Lorenzo Zolfo
 

GINESTRA. DICEMBRE 2007. INTENSO PROGRAMMA NATALIZIO, IMPRONTATO SULLA PACE, A CURA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E PRO-LOCO,  HA CARATTERIZZATO LA FINE DEL 2007

Ginestra.

Durante queste festività natalizie, il piccolo centro del Vulture, è stato promotore di alcune iniziative significative, dal punto di vista sociale, culturale e musicale. Nella giornata dello scorso 23 dicembre, nella chiesa madre di San Nicola Vescovo, curato dall’Amministrazione Comunale, si è tenuto il Concerto di Natale con i Rigillo’S Band, un gruppo di giovani musicisti del posto, Raffaello, Donato e Michele, che hanno deliziato, insieme alla voce della soprano, Elisa Caputi di Ripacandida, di brani classici e canti natalizi, il numeroso pubblico presente.

La giornata del 24 dicembre è stata caratterizzata dal tradizionale Babbo Natale itinerante, un carro pieno di doni natalizi, trainato da un cavallino pony, girando il paese, ha consegnato pacchi natalizi, nelle case dei bambini. Il giorno di Santo Stefano, è stato allietato, in memoria di Ascanio Raffaele Ciriello, il fotoreporter di guerra-chirurgo plastico, originario di Ginestra, ucciso da un carro armato israeliano 5 anni fa, da un concerto della pace e dalla premiazione del V° concorso di fotografia, aventi per tema: immagini di pace.

La chiesa di San Nicola Vescovo, gremita in ogni ordine di posto, è stato il luogo dove si sono svolte queste ultime due manifestazioni. Il concerto della pace è stato tenuto dal gruppo corale:Young Chorus, di Lavello, diretto da Tina Colonna. E’ un gruppo formato da giovani accomunati dal piacere di cantare. Ha eseguito un repertorio gospel e spirituale, canti nati dalla disperazione degli schiavi deportati dall’Africa in America per lavorare nei campi di cotone e che racchiudono il profilo di un mondo che non è svanito, ma anzi, oggi più che mai, è attuale…è proprio dietro l’angolo. E’ seguita la premiazione del V° concorso di fotografie di pace, riservato alle scuole elementari e medie.

A premiare è stato il Sindaco, Fabrizio Caputo e l’assessore alla cultura, Fiorella Pompa. Il parroco don Gilberto Cignarale, ha sottolineato: “ringrazio l’amministrazione comunale per aver promosso il 1° concerto della pace, qui a Ginestra, definita città della pace. Nella mia azione pastorale sogno, e,quindi, mi sforzo di costruire una comunità sul modello della famiglia perché è in quest’ultima che si sviluppa l’umanizzazione della persona e della società. In effetti, in una sana vita familiare, si fa esperienza di alcune componenti della pace: la giustizia e l’amore tra fratelli e sorelle; la funzione dell’autorità espressa dai genitori; il servizio amorevole ai membri più deboli perché piccoli, o malati o anziani; l’aiuto vicendevole nelle necessità della vita;la disponibilità ad accogliere l’altro e se, necessario, a perdonarlo. Per questo la famiglia è la prima ed insostituibile educatrice della pace. Come sarebbe bello se Ginestra fosse la comunità di famiglie educate alla pace e promotrici di pace. Ginestra ha tutte le potenzialità per essere centro di pace:perché piccolo e raccolto, perché ha in sé la quiete del silenzio, perché offre la possibilità della conoscenza diretta e non mediata; ma se non comincia a lavorare al proprio interno, non potrà offrire nulla all’esterno.

Dovremmo fare nostro l’invito di Gesù rivolto ai dottori della legge: ripulite prima l’interno delle stoviglie e poi l’esterno perché non abbia ad essere perfetto l’esterno ma l’interno resta pieno di sporcizia. Ci aiuti in questo cammino di pace la preghiera di Raffaele Ciriello, alla cui memoria è dedicato il concorso fotografico, l’intercessione di S.Stefano primo Martire, esempio sublime di pace che offre il perdono ai suoi uccisori e la guida costante della nostra protettrice “Maria SS. di Costantinopoli che invochiamo con il titolo di Regina della Pace. A tutti va il mio più sincero augurio di pace”.

Lorenzo Zolfo

priru / torna