ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka / Notizie da Lorenzo Zolfo
 

VIABILITA’. GINESTRA. 25 GENNAIO 2007-25 GENNAIO 2008. LA GINESTRA-VENOSA CONTINUA A CREARE PROBLEMI.  QUANDO VERRA’ MESSA IN SICUREZZA ? CON I 300 MILA EURO STANZIATI DALLA PROVINCIA  UN ANNO FA? LA BUROCRAZIA FA PERDERE PAZIENZA AGLI AUTOMOBILIST IN TRANSITO

Ginestra.

E’ proprio vero, lo sviluppo di un territorio passa attraverso la realizzazione di infrastrutture. Ma nella zona del Vulture alcune infrastrutture sono fatiscenti, come la strada provinciale  n° 10 IV tronco, di circa  8 chilometri, che da Ginestra conduce a Venosa, percorsa da centinaia e centinaia di veicoli ogni giorno, essendo una delle arterie provinciali, pił trafficate della Provincia, continua a far parlare di sé in negativo. Ad un anno esatto dalla delibera della Giunta Provinciale di 300 mila euro per la sistemazione di questa strada, non si muove niente, anzi a muoversi č il fondo stradale che scricchiola e scende sempre pił di livello, fino a creare degli scalini, come nelle immediate vicinanze dell’abitato di Ginestra. La manutenzione ordinaria, e forse, anche quella straordinaria, su questa strada č assente. Ogni tanto passa un furgoncino della Provincia che rattoppa o copre alla meglio qualche buca. La strada in questione dovrebbe (usiamo il condizionale visto che sono trascorsi 12 mesi dalla delibera di giunta) essere migliorata, per un importo di 300,000 euro, sarą rifatta la pavimentazione, risagoma e poste delle barriere di sicurezza. Pił volte č stata segnalata, dal nostro quotidiano, la pericolositą di questa strada, sia per raggiungere Venosa per motivi di lavoro e per esigenze sanitarie, che la vicina superstrada Potenza-Candela, importante snodo stradale dell’area nord della Basilicata. Sulla Ginestra-Venosa, dopo alcuni giorni di pioggia, sono all’ordine del giorno smottamenti di terreno agricolo sul manto stradale, aperture di crepe ed abbassamento del manto stradale con grave pericolo per chi vi transita.

Per chi viaggia su questo tratto stradale, l’incolumitą del mezzo e delle persone che viaggiano č a forte rischio. Alcuni cartelli segnaletici sono diventati indecifrabili, consumati nel tempo, la segnaletica orizzontale non esiste, in caso di nebbia, l’automobilista, che percorre quotidianamente questa strada, si muove a memoria, quelli che viaggiano per la prima volta, devono rivolgersi al proprio santo protettore. Non sono pochi gli automobilisti in transito che si lamentano di questa strada, rimasta la stessa di tanti decenni fa. Anche, la cittadina di Venosa, cittą d’arte e monumentale, ne risente, dal punto di vista turistico. Oggi, alla Provincia si parlerą della famosa superstrada “Oraziana”, entrata gią nei primati in negativo, non ancora aperta nei 6 km Rionero-Ripacandida, con i lavori iniziati oltre 20 anni fa. Non resta che attendere l’apertura del cantiere sulla Ginestra-Venosa, che provvederą a sistemare questa strada. Di  pazienza ne hanno tanta gli utenti di questa strada, fino a quando sopporteranno questi disagi? Forse č il caso di costituire un comitato pro-strade, tanto di moda in questa zona!

Lorenzo Zolfo

Le foto riprendono la situazione attuale della strada n°10 provinciale tratto Ginestra-Venosa con cartelli indecifrabili, un tratto con scalini. 

priru / torna