Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

Rossano, mille anni di fede nel segno di san Nilo

Nella comunitą calabrese inaugurato nei giorni scorsi l’«anno nilano» che ricorda il millenario del santo patrono diocesano e del fondatore dell’abbazia laziale di Grottaferrata

Con una solenne concelebrazione presieduta dal vescovo di Rossano-Cariati, Andrea Cassone, si sono aperte nei giorni scorsi le celebrazioni per il millenario della morte di San Nilo che assieme a san Bartolomeo č compatrono della Calabria. Al rito ha preso parte, in rappresentanza dell'Archimandrita di Grottaferrata, anche padre Antonio Costanza. Un evento che per la comunitą di Rossano giunge al termine di un intenso triennio di preparazione. Tantissimi i progetti e le iniziative, alcune gią in atto, che vedono coinvolti sia enti ecclesiali che civili; ed ancora associazioni culturali, artisti e professionisti.
«L'anno niliano (16 settembre 2004-26 settembre 2005) - ha sottolineato Cassone - non č un evento puramente celebrativo e fine a se stesso, ma occasione per far emergere la santitą, il genio di san Nilo, per suscitare il desiderio di una vita pił conforme al Vangelo. Ma affermare che il dato fondamentale delle celebrazioni č riscoprire la spiritualitą del fondatore dell'Abbazia di Grottaferrata implica l'impegno a coltivare il seme ecumenico di cui san Nilo č stato convinto portatore».
In questi giorni č in corso il novenario di preparazione alla festa del 26, che vedrą protagonista la parrocchia cittadina dedicata a Nilo, dove il parroco, don Pino Madeo, ha programmato una serie di catechesi tenute dal vicario generale, monsignor Luigi Renzo sul tema della «Paternitą di San Nilo». Per sabato č prevista una veglia di preghiera con le aggregazioni laicali. Mentre domenica il vescovo presiederą una Messa solenne e una processione per le vie cittadine.
Ogni ufficio di pastorale ha in cantiere attivitą legate all'evento: itinerari formativi attraverso lo studio del Santo, particolari iniziative sulla vita consacrata, coinvolgimento delle scuole con produzioni multimediali e composizioni, i «sabati niliani» proposti dalla pastorale della salute, alcuni pellegrinaggi sui luoghi che richiamano le tappe del pellegrino Nilo verso Grottaferrata.
E non mancheranno le iniziative promosse dalla comunitą civile della cittą, come gli incontri sul tema «Le conversazioni niliano-bizantine», che partiranno ad aprile. Nell'ambito della promozione turistica verrą istituito il «Parco letterario San Nilo», unica esperienza di parco letterario in Italia realizzata sulla figura di un santo. Il parco su Nilo da Rossano narra la storia dell'illustre abate.
Infine per l'occasione la diocesi ha richiesto ed ottenuto lo speciale annullo filatelico e l'emissione di un francobollo celebrativo.
 

Antonio Capano

(da Avvenire, settembre 2004)

priru / torna