Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

Il nuovo romanzo di Carmine Abate

 La festa del ritorno

Carmine Abate, LA FESTA DEL RITORNO

Mondadori 2004

pp. 163 Euro 7,80

(acquistabile a € 5,46 fino al 3 aprile: sconto del 30% - come su tutti gli Oscar Mondadori)

 

Già lo scorso fine settimana, a due giorni dalla pubblicazione, Andrea Di Consoli su L'Unità e Angiola Codacci-Pisanelli  su L'Espresso hanno parlato dell’ultimo libro di Carmine Abate: La festa del ritorno. 

"Un romanzo così caldo, linguisticamente vivo (calabrese, arbëresh e italiano mescolati con raro equilibrio), così mitologico, così importante, soprattutto perché restituisce un'immagine forte dell'infanzia… Ci piacerebbe saperlo letto da tutti…" scrive Di Consoli.

Su l'Espresso si parla del libro come "Uno dei migliori affreschi della via italiana al meticciato culturale"

Immagino che questo sia solo l’inizio di una lunga serie di positivissime recensioni.

Carmine Abate, molto amato in Italia dai suoi lettori, noto anche in Francia, Germania e Olanda, è stato recensito con parole elogiative dai più noti e affermati critici e scrittori italiani: Ermanno Paccagnini, Giulio Ferroni, Fulvio Panzeri, Sergio Pent, Giuseppe Traina, Mario Fortunato, Renato Nisticò, Armando Gnisci, Vincenzo Consolo, Eraldo Affinati, Guido Conti e molti altri. 

I suoi libri, vincitori di numerosi premi letterari anche internazionali, sono tradotti in molti paesi.

 

LA STORIA

Un padre e un figlio. Il primo racconta la sua vita di emigrante, sospesa tra partenze e ritorni, tra Francia e paese; il secondo ricorda il suo spaesamento e la sua rabbia nei periodi senza il padre, ma anche l’incanto dell’infanzia, immersa in un paesaggio vivido, esuberante. Davanti a loro, un grande fuoco acceso sul sagrato, la notte di Natale. Tutti e due hanno un segreto da nascondere, un segreto legato all’amore della figlia maggiore per un uomo misterioso. Un enigma che si svela poco a poco, fino all'inattesa conclusione. 

Ambientato in un paese arbëresh della Calabria e narrato da due voci inconfondibili per l’abile intarsio di parole e ritmi plurilinguistici, La festa del ritorno è insieme romanzo di formazione, storia d’amore, atto di denuncia verso le condizioni di vita che spingono tanta gente del sud a cercare fortuna emigrando. Un romanzo insolito e intenso sulla fatica di crescere, lo strazio dell’addio, il senso della vita.

 

"Uno scrittore che si distingue per visione civile del mondo, impegno della memoria e originalità di scrittura." Vincenzo Consolo

Ai tanti lettori di questo nuovo romanzo di Carmine Abate proponiamo di volerci inviare un commento, un'opinione o un vero intervento di recensione. Essi verranno raccolti in questo spazio e consegnati all'autore. Scriveteci all'indirizzo: redazione@arbitalia.it

 

 
bullet
GLI APPUNTAMENTI PER INCONTRARE CARMINE ABATE
 
bullet
SPECIALE CARMINE ABATE
 
bullet
PRESENTAZIONE A MILANO - 8 GIUGNO 2004
 
bullet
CARMINE ABATE TRIONFA AL PREMIO NAPOLI di Nicola Bavasso
 
bullet
FINALISTI DEL PREMIO CAMPIELLO - IN CORSA CARMINE ABATE
bullet
PRESENTATO PER LA PRIMA VOLTA IN CALABRIA “LA FESTA DEL RITORNO” DI CARMINE ABATE di Adriano Mazziotti
bullet
A SAN DEMETRIO CORONE  NANDO ELMO INCONTRA  CARMINE ABATE di Nando Elmo
bullet
CARMINE ABATE PLURIPREMIATO CON “LA FESTA DEL RITORNO”: PREMIO SELEZIONE CAMPIELLO, PREMIO NAPOLI E PREMIO CORRADO ALVARO PER LA NARRATIVA
bullet
SU EL GHIBLI, RIVISTA ONLINE DI LETTERATURA DELLA MIGRAZIONE, NUMERO 5, È PRESENTE UN SUPPLEMENTO SU CARMINE ABATE
bullet
 
INTERVENTI E COMMENTI
bullet
LA FESTA DEL RITORNO - STORIA DI UN EMIGRANTE di Nicola Bavasso
bullet
CHE COSA SIGNIFICA ESSERE ARBËRESH? - Note al margine, sull’ultimo libro di Carmine Abate di Nando Elmo
bullet
RISPOSTA ALL'INTERVENTO DI NANDO ELMO SU CARMINE ABATE di Enrico Ferraro
bullet
RISPOSTA A FERRARO - A PROPOSITO DEL “CHE SIGNIFICA ESSERE ARBRESH?"  di Nando Elmo
bullet
INTERVENTO DI MICHELE GANGALE
bullet
CONTRORISPOSTA FINALE di Enrico Ferraro
bullet
...SU  CARMINE ABATE E "LA FESTA DEL RITORNO" di Pietro L. Aquino
bullet
LA FESTA DEL RITORNO. BREVE INCONTRO CON CARMINE ABATE di Alfredo Frega
bullet
CARMINE ABATE SU RAI TRE

 

 

 

Carmine Abate è nato nel 1954 a Carfizzi, una comunità arbëreshe – cioè italo-albanese – della Calabria, ed è emigrato da giovane in Germania. Oggi vive in Trentino, dove insegna. Ha esordito nel 1984 in Germania con la raccolta di racconti Den Koffer und weg! (ed. italiana ampliata, Il muro dei muri, 1993). Ha pubblicato, tra l’altro, il libro di poesie Terre di andata (1996) e tre romanzi: La moto di Scanderbeg (1999), Il ballo tondo (1991 e 2000) e Tra due mari (2002).