Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
NICOLA BAVASSO PUBBLICA UNA INTERESSANTE GUIDA SU LUNGRO
UNGRA
Katund i Arbėrisė

Il COSCILE

segreteria@ilcoscile.it

 

 

 

       Pierfranco Bruni, ospite al "TG2 Notte" domenica 11 luglio, ha presentato il suo ultimo romanzo dal titolo: “Quando fioriscono i rovi”.

       Un racconto struggente di un amore impossibile negli anni di piombo

 

      Pierfranco Bruni sarą ospite domenica prossima 11 luglio al TG2 Notte per parlare del suo ultimo romanzo, appena uscito e in distribuzione proprio in questi giorni, dal titolo: “Quando fioriscono i rovi” (Edito da il Coscile). Pubblicato in una prestigiosa collana, in una veste sobria, e copertina rossa con immagine (dalla collezione “Eros”) tratta da una scultura di Mimmo Sancineto.

      Un romanzo dai toni forti e vibranti che costituisce una assoluta novitą nella temperie letteraria dei nostri giorni. Le utopie restituiscono il disincanto degli anni terribili che hanno lacerato non solo il protagonista, ma un’intera generazione che č quella che č stata attraversata dagli anni di piombo. In quegli anni si sono confusi e intrecciati valori e disvalori.

      La morte di Aldo Moro e il terrorismo. Una linea di partenza (che supera comunque ogni venatura realista e descrittiva) ma la vera dimensione di questo romanzo nuovo di Pierfranco Bruni č l’amore come rivoluzione. Un amore che č passione, eros, intreccio di corpi, sentimento e morte. In uno scenario linguistico fortemente poetico il protagonista si trova a raccontare la politica tradita, la morte dell’utopia rivoluzionaria e i fantasmi di una stagione che ha cambiato il volto dell’Italia.

      Si tratta di un romanzo suggestivo, penetrante, dolce, tragico, malinconico sull’inverno di uno scontento generazionale, dove la poesia e l’amore (ecco quello che alla fine effettivamente resta) sapranno essere il rovescio della medaglia in un tempo trascorso dove tutti siamo un po’ memoria.

      Si racconta di Marika: la storia di una terrorista che muore in un conflitto a fuoco con le Forze dell’Ordine. Ma si va sempre oltre la cronaca e la rappresentazione descrittiva. Nello stile onirico di Pierfranco Bruni. Un penetrante viaggio nel deserto di anni terribili e si trova il coraggio di recuperare immagini sbiadite che riportano sulla scena il travaglio di una generazione che č stata ingannata dal fumo delle ideologie.

      Un romanzo provocazione ma che pone, con molto coraggio, sul tappeto della letteratura un magico realismo che penetra nel sogno. Marika, dopo la sua morte, resta pił viva che mai per il protagonista. Ma resta un sogno e una sconfitta. Immagini che sono di una straordinaria bellezza. Un romanzo scritto con eleganza e stile in una dimensione altamente lirica. Pierfranco Bruni si conferma, con questo romanzo, cosģ uno degli scrittori pił importanti dell’ultimo decennio.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI ED EVENTUALE ACQUISTO DEL TESTO RIVOLGETEVI A

segreteria@ilcoscile.it