ARBITALIA 

Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Botime / Pubblicazioni
 

“I GEOSITI DEL PARCO DEL POLLINO”

TERRITORIO – NATURA - STORIA

AUTORE DEMETRIO DI BENEDETTO – WIP EDIZIONI

 

di Gennaro DE CICCO

 

San Demetrio Corone - Il volume del geologo Demetrio De Benedetto “I Geositi del parco del Pollino” -WIP Edizioni, Bari - fornisce un contributo essenziale alla comprensione della storia geologica dell’area sud-occidentale del Parco Nazionale del massiccio del Pollino e rappresenta una valenza di eccezionale importanza per gli aspetti paesaggistici, culturali e didattico - ricreativi.

In premessa, Federico Boenzi, professore di Geomorfologia dell’Universitą degli Studi di Bari afferma che  il libro č il risultato di anni di studio e di escursioni sul campo. Un vero e proprio puzzle di aspetti naturalistici ed  antropici che creano un paesaggio unico nella sua interezza. Per Antonio Gerundino, gią Preside della scuola Media “G. Santomauro” di Bari, invece, il testo rappresenta una guida turistica per coloro che desiderano conoscere le peculiaritą proprie del territorio  ed  č destinato non solo ad un ampio pubblico di lettori, ma anche ai tanti conoscitori del territorio del Pollino.

La diretta conoscenza dell’area  del Massiccio del Pollino da parte dell’autore del libro risale alla fine degli anni sessanta, in seguito ad una escursione geologico -naturalistica per studenti universitari. Seguirono tante e tante altre escursioni che hanno permesso al Di Benedetto di ampliare e approfondire quelle tematiche  a lui pił congeniali, riferite a certi luoghi esplorati, meritevoli di salvaguardia e conservazione per il loro importante patrimonio geologico, geomorfologico, idrogeologico, carsico, paleontologico, ecc., definiti “geositi” da Wimbledon e da altri studiosi.

Il volume nasce, quindi, da questa grande passione per il territorio del Parco del Pollino, passione che ha sempre accompagnato l’autore nel corso degli anni e lo ha indotto a fotografare tutti i luoghi ed annotare dati, osservazioni ed aspetti peculiari di questo incantevole territorio.

E’ lo scenario paesaggistico vario e suggestivo, dominante dagli aguzzi rilievi montuosi che adornano in modo unico e pittoresco le cittadine di Castrovillari, Morano, Frascineto, Eianina e Civita che fa da apri – pista agli undici capitoli del libro. A seguire:  Il Canyo del torrente Raganello, Dalla Gritta delle Ninfe alla cima del Sellaro - Tra le rocce laviche del Parco del Pollino - Sulle tracce degli antichi ghiacciai perenni del Parco del Pollino - Alla scoperta delle Rudiste fossili e degli elefanti del Pollino - Nel Bosco Magnano tra le Marmitte dei Giganti del torrente  Peschiera -  Nella Calabria nord-occidentale del Parco del Pollino - I Crivi di Orsomarso - Alla ricerca della Conca dei Metalli - Quando a Lungro si estraeva il sale.

Negli undici capitoli del libro, arricchiti da moltissime fotografie a colori, che illustrano graficamente i luoghi descritti e da una cospicua bibliografia, l’autore ha ritenuto utile inserire alcune interessanti citazioni di autori contemporanei e di studiosi viaggiatori e ricercatori-esploratori del passato che - attratti da certi specifici aspetti fisici e naturalistici del territorio - visitarono con grande interresse molte zone del parco (J.C. Bousquet, Emilio Cortese, Charles Didier, Serafino Groppa, Padre Francesco Russo, Guido Ferrara, Giuseppe De Lorenzo, L. Petagna, G. Terrone, M. Tenore, Alberto Fortis, D. de Dolomieu…).

Demetrio Di Benedetto č nato a San Demetrio Corone. Docente in quiescenza, vive da molti anni a Bari. Ha da sempre esercitato la professione di geologo, esperto in prospezioni geofisiche del sottosuolo, occupandosi anche di studi geologici geomorfologici per Enti pubblici e per privati. Socio di importanti associazioni culturali e scientifiche, ha al suo attivo moltissime pubblicazioni.

Gennaro De Cicco

priru / torna